MENU


   Cerca nel sito
 


   EVENTI


   GUESTBOOK
Inglese

I VIAGGI DEL GUSTO - Viaggi esperienziali :: EMOZIONI DI UN GIORNO REGIONE PER REGIONE :: * MARCHE
I Viaggi Del Gusto UNDER THE TUSCAN SUN

trabOcchiMARCHE DA NON PERDERE

  • LA BELLEZZA DEL CONERO E LE SUE ISOLE
  • IL RINASCIMENTO DI URBINO
  • PICCOLI BORGHI ED ANTICHI MESTIERI
TUTTI I TOUR GUIDATI : LE MARCHE COME LA DESIDERI
 
 MARCHE TERRE AUTENTICHE: ANTICHE TRADIZIONI FRA MARE E COLLINE  
Ti piace viaggiare perché scoprire il passato, le origini e le antiche tradizioni spiega il presente ?
Ami fare esperienze autentiche per disintossicarti dalla stressante quotidianeità? 
sei alla ricerca di un tempo lento fuori dalle rotte turistiche 
... ciò che da solo non puoi trovare ...
..SEGUI IL TUO RITMO e NOI VI GUIDIAMO NELL'ESPERIENZA , QUELLA CHE DA SOLO NON POTRESTI FARE E CHE NOI COSTUIREMO SOLO PER TE !!!  
CONTATTA IL NOSTRO EMOTIONS' SAILOR emotion sailor
 
SCOPRI LE MARCHE

12/01/2010 20:18:45
Accompagnati dal nostro Italian lifestyle tutor per vivere l'adrenalina dei pescatori in battuta notturna e conoscerne lo stile di vita attraverso case, storie e gusti con le nostre tappe foodies
12/01/2010 19:56:14
Accompagnati dal nostro Italian lifestyle tutor per il viaggio sensoriale nel Made in Italy con esperienze tattili , tappe foodies e shopping
23/11/2011 10:21:02
Scoprire le Marche sulle strade del vino e del cibo, scoprire le bellezze naturali, piccoli borghi e la storia, l'arte e la cultura , vacanze con i bimbi e le strade dei saperi

_________________
VISITA LE MARCHE 
marche
_________________
 
 
MARCHE
ESPERIENZE
MARCHEesperienze
 
MARCHE: SELETTIVA COME IL SUO TARTUFO [......]
_________________

LE CITTA' 

ANCONA LA SUA CAPITALE

La parola Ancona proviene dalla lingua greca e significa gòmito con riferimento alla sua posizione geografica: il gòmito creato dal monte Cònero che si estende sino alla costa formando una serie di rupi e di colli (Cardeto, Guasco, Astagno). La città fu fondata dai Greci di Siracusa nel IV sec. a.C. e raggiunse il massimo splendore sotto l'imperatore Traiano (al quale ha dedicato uno splendido arco trionfale). 

Nel medioevo lottò con Venezia per il controllo dei traffici marittimi. Tra la fine del 1600 e gli inizi del 1700 attraversò un periodo di depressione economica dovuto alle difficoltà in cui versavano i commerci marittimi ma, grazie a Papa Clemente XII che le accordò il porto franco nel 1732, si ebbe una rinascita alla quale oggi Ancona deve opere di grande rilievo artistico. 

La città ha due caratteri urbanistici distinti: il vecchio centro storico e monumentale è sul Colle Guasco, sulla cui sommità si trovava l'acropoli greca e, oggi, la Cattedrale di S. Ciriaco; la parte moderna a valle si è formata alla fine del settecento. Il porto, già importantissimo nell'antichità, è oggi uno dei primi dell'Adriatico. Ha spiagge per 6 km in alcuni tratti con scogli e in altri con sabbia e ghiaia

Uno degli aspetti più caratterizzanti della Regione Marche è la costa che si estende per ben 180 km dal promontorio di Gabicce Mare alla foce del Tronto, premiata con numerose bandiere blu europee che sanciscono l'ottima qualità delle acque di balneazione e la cura prestata per la protezione dell'ambiente marino. Il litorale marchigiano, costituito da un alternarsi di bellissime spiagge di ghiaia, di scoglio e di sabbia, risponde così a tutte le esigenze dei visitatori della nostra terra e conferma in tal modo un'antica tradizione di ospitalità testimoniata dalla presenza dello storico porto marittimo di Ancona e dai 9 porti turistici. Nella costa settentrionale detta "riviera delle colline" si alternano spiagge lunghe e sottili qua e là interrotte da un promontorio, da piccole calette o dalla foce di un torrente.

I famosi centri balneari di Gabicce Mare, Fano, Pesaro caratterizzati da ampie spiagge sabbiose offrono una tranquilla vita balneare anche agli inesperti e ai piccoli bagnanti. Proseguendo verso Ancona si incontra Senigallia, antica capitale dei Galli Senoni, oggi rinomata in tutta Europa per la sua "spiaggia di velluto" candida e finissima.
In lontananza si scorge il Monte Conero, promontorio di straordinaria bellezza che si affaccia sull'azzurro del mare Adriatico. Da qui inizia il tratto più singolare del litorale adriatico marchigiano: la "riviera del conero", ricca di baie bianche a volte raggiungibili solo in barca o attraverso sentieri ritagliati nel verde della macchia mediterranea.
Dalle porte meridionali di Ancona si succedono suggestive località turistiche: l'Oasi di Portonovo, la premiatissima Sirolo a picco sul mare, Numana con il suo attrezzato e funzionale porto turistico e Marcelli la più moderna con villaggi turistici, residences e adeguate strutture ricettive. A sud del Monte Conero la costa ripropone arenili ampi e pianeggianti fino a raggiungere il verde delle pinete di Porto Recanati, Porto Potenza Picena e Civitanova Marche animata da due porti uno turistico e l'altro peschereccio. Per completare il panorama costiero delle Marche. non si può non citare la "verde riviera picena", che si estende tra Porto Sant'Elpidio, Lido di Fermo, Porto San Giorgio e Pedaso, e l'esotica "riviera delle palme" tra Cupramarittima, Grottammare e San Benedetto del Tronto, con le sue 7000 palme che crescono anche sulla spiaggia finissima e bianca che degrada nel mare caratterizzato da bassi fondali.

PESARO URBINO 

Urbino, decretato nel 1998 patrimonio Unesco, è il Rinascimento del nuovo millennio. Il suo Palazzo Ducale, voluto dal grande Federico da Montefeltro, con le sue stanze, i suoi torricini e il magnifico cortile, è un esempio mirabile di architettura del tempo ed ospita ancora oggi la Galleria Nazionale delle Marche con preziosi dipinti di Piero della Francesca, Laurana e Raffaello, la cui casa è stata trasformata in un museo. Da non perdere inoltre gli affreschi quattrocenteschi dell'oratorio di San Giovanni e il Presepio dell'oratorio di San Giuseppe. Pesaro ha i preziosi mosaici della cattedrale, la Pinacoteca, il Museo delle Maioliche e quello archeologico Oliveriano, la Villa Imperiale, sul colle San Bartolo e Villa CApril.Pesaro è città di origine romana sorta lungo il percorso della via Flaminia. Ebbe il suo massimo splendore nei secoli XVI e XVII, sotto la Signoria dei Della Rovere. Nota per la manifattura delle maioliche che si sviluppò nel '500, è oggi soprattutto famosa come città natale di Gioacchino Rossini. Il suo fiorente artigianato comprende anche la lavorazione del rame sbalzato e smaltato, del ferro battuto, l'oreficeria e la manifattura di pipe in radica. Il suo litorale ha una spiaggia sabbiosa di 5 km. Ha un porto con due moli e 400 posti barca, di cui 15 riservati al transito.

MACERATA

In epoca romana la città era situata 3 km più a valle. Dopo la sua distruzione gli abitanti si rifugiarono su più alte sedi, dove ora sorge la medievale città. L'attuale centro urbano è caratterizzato da edifici del XVI-XVIII secolo. Vanto della città è l'antica Università.Il centro della città è Piazza della Libertà con il Palazzo Comunale (XVII sec.), la bella Loggia dei Mercanti (XVI sec.) disegnata da Cassiano di Fabriano e la Torre dell'Orologio (1663) in cima alla quale si gode un panorama emozionante. Vicini sono il settecentesco Teatro Lauro Rossi, ben restaurato e L'Università che ha compiuto da poco il settimo centenario di vita.Non lontano Palazzo Bonnaccorsi, Palazzo Ricci sede della Pinacoteca d'Arte Moderna e la Basilica della Madonna della Misericordia riccamente decorata da stucchi e marmi. Il grandioso Sferisterio, costruzione neoclassica destinata al gioco del pallone al bracciale, capace di 7.000 spettatori, oggi ospita spettacoli e manifestazioni varie. A soli 3 km, le rovine romane di Helvia Ricina tra cui quelle notevoli del teatro

ASCOLI PICENO

Antica città fondata dai Piceni, popolo derivato dai Sabini che, secondo la tradizione, sarebbero giunti nel Piceno tra il VII e il VI secolo a.C., guidati da un Picchio, uccello sacro a Marte. Costruita in posizione strategica, su uno sperone di roccia alla confluenza dei fiumi Tronto e Castellano, fu colonia romana (286 a.C.) e conserva tracce urbanistiche medioevali e alcuni interessanti monumenti rinascimentali.Nella vasta e monumentale Piazza Arringo si trovano la Cattedrale di S. Emidio (XV-XVI sec.), in cui si conserva un bel polittico del Crivelli, l'isolato Battistero ottagonale (XIII sec.), il Palazzo Comunale composto da due palazzi medioevali (del Comune e dell'Arringo) uniti tra loro da una facciata barocca e infine il Palazzo Vescovile. Poco distante si trova la Chiesa romanica di S. Gregorio (fine XIII sec.) fondata su ruderi romani. In corso Mazzini il Palazzo Malaspina (XVI sec.) è sede della Galleria Civica di Arte Contemporanea. In Piazza del Popolo, centro monumentale della città e ritrovo serale dei giovani, si trovano il Palazzo dei Capitani del Popolo (XIII-XVI sec.) al cui interno sono stati rinvenuti ampi resti di edifici romani e medioevali, la splendida Chiesa gotica di S. Francesco (XIII-XVI sec.) affiancata dall'elegante Loggia dei Mercanti (1513).

 Accoglienza clienti tel 0039 055244802-  email torreguelfa@torreguelfa.it 
I VIAGGI DEL GUSTO- Via Dell'Oriuolo, 17 - Firenze- Italy
Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI