MENU


   Cerca nel sito
 


   EVENTI


   GUESTBOOK
Inglese

I VIAGGI DEL GUSTO - Viaggi esperienziali :: EMOZIONI DI UN GIORNO REGIONE PER REGIONE :: * PUGLIA
I Viaggi Del Gusto UNDER THE TUSCAN SUN

trabOcchiPUGLIA DA NON PERDERE

  • ECCE E GALLIPOLI: IL BAROCCO PUGLIESE
  • LA BELLEZZA DELLE TREMITI GARGANO
  • TRA MASSERIE E TRULLI I CASTELLI ARAGONESI
  • LE GROTTE DI CASTELLANA 
  • LE VIE DEI SAPORI
TUTTI I TOUR GUIDATI : LA PUGLIA COME LA DESIDERI
 
 PUGLIA FRA ALTOPIANI E MARE TERRE BAROCCHE PER Taste of Slow  
Ti piace viaggiare perché scoprire il passato, le tradizioni locali ?
Ami fare esperienze autentiche per abbandare la frenesia contemporanea 
sei alla ricerca di un tempo lento da vivere non con occhi turistici  
..SEGUI IL TUO ISTINTO e NOI VI GUIDIAMO NELL'ESPERIENZA , QUELLA CHE DA SOLO NON POTRESTI VIVERE !!!  
CONTATTA IL NOSTRO EMOTIONS' SAILOR emotion sailor
 
SCOPRI LA PUGLIA
08/02/2020 13:38:03
Accompagnati dal nostro Italian lifestyle tutor per scoprire l'anima della vera Puglia sulle strade dei briganti e lo faremo con gli asini assaggiando la cultura autentica con tutti i suoi sapori nelle nostre tappe foodies
08/02/2020 08:27:56
Accompagnati dal nostro Italian lifestyle tutor per scoprire lo spirito libero del salento dal safari all'incanto mediterraneo di Ostuni ed assaporare profumi ed emozioni con la nostra tappa Foodies
23/11/2011 11:55:37
Scoprire la Puglia sulle strade del vino e del cibo, scoprire le bellezze naturali, piccoli borghi e la storia, l'arte e la cultura , vacanze con i bimbi e le strade dei saperi
_________________
VISITA LA PUGLIA
_________________
 
 
PUGLIA
ESPERIENZE
puglia
 
PUGLIA: TERRA DI PASSIONI E SPIRITI RIBELLI [......]
_________________

LE CITTA' 

BARI LA SUA CAPITALE 

La visita alla città più importante della Puglia inizia dal Castello Normanno - Svevo, una delle più grandi costruzione dell’intera regione.Trasformato da Federico II in un grandioso edificio a pianta trapezoidale, il Castello un tempo si affacciava sul mare e sono ravvisabili le strutture medievali e quelle delle aggiunte rinascimentali ad opera della famiglia degli Aragonesi. L’ampio fossato e i robusti bastioni, proteggono questo gioiello dell’architettura che oggi al suo interno ospita la Gipsoteca Provinciale, con i calchi delle sculture più importanti dell’intera Puglia. La costruzione è coronata da alcuni torri, di cui è detta di San Francesco perché qui dimorò il santo in uno dei suoi numerosi viaggi.Il Castello fa da portale ideale alla Città Vecchia, stretta tra Corso De Tullio, il lungomare Imperatore Augusto e corso Vittorio Emanuele II. 
Tutti i maggiori monumenti della città sono racchiusi al suo interno e il primo edificio monumentale che si incontra è la Cattedrale.

La città è disegnata tra la costa adriatica , caratterizzata dalla presenza di numerose cittadine che affacciano i loro borghi medievali sulle acque incontaminate di un mare dai bellissimi fondali e le murge settentrionali , punteggiate di suggestivi borghi di origine medievale, piccole città fortificate fra cui l'imperdibile Andria con il suo Castel Del Monte e Altamura con il suo famoso pane che riassume al meglio i profumi del grano e, se possibile, del sole pugliese

Il territorio della Daunia e del Gargano presenta una grande varietà di scenari: le dolci colline della valle del fiume Fortore, del Subappennino Dauno e della valle del fiume Ofanto, l'area del Parco Nazionale del Gargano, la pianura del TAVOLIERE delle Puglie e l'incontaminato arcipelago delle TREMITI .

Il Tavoliere, con le sue infinite distese di grano su cui l'occhio si posa senza scorgere alcun rilievo fino all'orizzonte, è lo scenario in cui si colloca Foggia che, assieme a San Severo e Cerignola, rivela la sua vocazione agricola.
L'area più verde della Puglia, il Parco Nazionale del Gargano, si distingue per la sua vegetazione che va dalla foresta alla macchia mediterranea. 

Le isole delle Tremiti vengono considerate un vero e proprio paradiso naturale. I fondali, le grotte e le erosioni ricamate dalle onde e dal vento sono un richiamo irresistibile per i sub e gli amanti del mare.

FOGGIA LA PUGLIA IMPERIALE  

Puglia Imperiale è l’area geografica che comprende i comuni di Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa di Puglia, Corato, Margherita di Savoia, Minervino Murge, San Ferdinando di Puglia, Spinazzola, Trani, Trinitapoli ed è situata tra le province di Foggia e di Bari.

Se si attraversa questo territorio lungo la sua costa lunga più di 40 km ci si imbatte in città con i borghi medievali perfettamente conservati e dai cui porti anticamente si imbarcavano gli eserciti diretti in Terrasanta o partivano merci dirette nei maggiori porti del Mediterraneo.

Anche attraversando l’entroterra, dall’altopiano delle Murge fino alla costa Adriatica, si ha la sensazione di ripercorrere la storia di questa terra ricca di testimonianze, cattedrali, castelli e bellissime campagne..

LE MURGE sulle orme di Federico II tra castelli e borghi medievali ricchi di fascino. Ma la storia di questa terra risale a epoche ben più remote. Gli ipogei megalitici di Trinipoli e di San Ferdinando, oppure i dolmen di Bisceglie e Corato sono segni di civiltà arcaiche e Canosa, caput regionis nell’età Imperiale, conserva i fasti di un passato importante di cui è possibile seguire le tracce.

LA VALLE DELL'OFANTO Lungo l’unico corso d’acqua pugliese si è sviluppata la civiltà di questo territorio. Le prime tracce risalgono, infatti, all’età del bronzo, seguono poi gli insediamenti greci e latini, fino al periodo romanico. La presenza di Federico II è ovunque testimoniata, ma è a Barletta che nel XVI secolo si afferma l’orgoglio nazionale con la vittoria sui cavalieri Francesi nella famosa "disfida".

LE COSTE FEDERICIANE importanti approdi per la Terrasanta a Barletta, Trani, Bisceglie e antiche torri a guardia di una costa ricca e laboriosa. Il litorale di Puglia Imperiale è lungo più di 40 km ed ospita anche una zona umida estremamente interessante per il passaggio di decine di migliaia di uccelli migratori che svernano proprio lì, a ridosso delle famose saline di Margherita di Savoia

TARANTO LA CITTA' DEI DUE MARI 

Nelle manifestazioni della civiltà rupestre e nella cultura greca si identificano le radici più antiche di Taranto e della sua provincia. Due civiltà che si svilupparono in modo mirabile in questa zona della Puglia meridionale, grazie alla conformazione del territorio che un tempo doveva essere ricco d'acqua e molto fertile, tanto da attirare l'interesse dei coloni greci che arrivarono nel 706 a.C. e fondarono Taranto. La presenza di corsi d'acqua, oggi sotterranei, è dimostrata anche dalle numerose grotte e insenature, prodotte dall'azione di erosione e diventate scenario ideale per lo sviluppo della civiltà rupestre, fenomeno presente un po' in tutta la regione, ma che nel tarantino raggiunse forme mirabili. Oggi la provincia ha un aspetto più aspro nella parte interna e fondali sabbiosi e mare cristallino nell'area del Golfo di Taranto. Delle antiche civiltà resta il fascino di scenari favolosi ancora visibili e inseriti nello spettacolo della natura.

MURGE TARANTINE si possono visitare profonde gravine scavate da antichi corsi d'acqua e un gran numero di grotte di origine carsica che ospitarono, fin dalla preistoria, una solida civiltà rupestre. Spesso rifugio per pastori e contadini, in epoca medievale queste stesse cavità furono scelte come abitazione e luogo di preghiera dai monaci basiliani. Tracce e testimonianze di insediamenti rupestri, villaggi ipogei e pareti affrescate, si possono ammirare nei dintorni di Mottola e Massafra . Mentre nelle zone dell'interno della provincia di Taranto, in paesaggi dominati dal verde delle coltivazioni dell'ulivo e dell'uva, sorgono numerosi piccoli centri urbani come Manduria o Grottaglie, che affondano le proprie radici della storia nei tempi antichi della civiltà messapica e che racchiudono nei loro territori parchi archeologici e naturalistici di grande interesse.

COSTIERA IONICA La costiera Jonica è caratterizzata da spiagge larghe e un acqua limpida che dolcemente lascia spazio alle profondità marine. Sulla costiera sorgono città come Taranto, detta la 'città dei due mari' e Pulsano dalla spiccata vocazione turistica e dall'apprezzata cucina locale
 
BRINDISI E LA VALLE D'ITRIA

Nella provincia di Brindisi pietre e costruzioni narrano le origini di questa terra. La via Appia e la via Traiana, che collegavano la città pugliese con Roma, hanno lasciato la loro impronta sul percorso delle strade moderne, che ne seguono il tracciato. La città, in cui morì Virgilio, ospita i resti di due colonne del II secolo a. C., che segnavano il termine della via Appia. 

LA VALLE D'ITRIA La valle d'Itria è caratterizzata da una vegetazione rigogliosa dominata dall'olivo, coltivato nelle terre delle masserie, le piccole fortezze in pietra di questa zona. Le coste sono contraddistinte da lunghi litorali sabbiosi, dune e riserve naturali protette.Molte le tracce delle antiche civiltà messapiche, i villaggi rupestri, i castelli e imperdibile l'effetto dei trulli costruiti con la tecnica della pietra a secco.

TERRA DEI MESSAPI Popolazione fiera e particolarmente leale, i Messapi tra il IX - VII sec a.C costruirono numerosi centri abitati che fortificarono con mura gigantesche. Oria con il suo caratteristico castello e il borgo di Mesagne conservano testimonianze che permettono di ricostruire storia, usi e abitudini di questo popolo.

LECCE ED IL SALENTO

Lo stile barocco in Puglia si afferma durante la controriforma sulla spinta della volontà della chiesa di Roma di ostentare con magnificenza i propri simboli. Il Barocco di Lecce e di Nardò ha una sua propria connotazione che lo differenzia dallo stesso stile espresso in altre regioni. Le sue peculiarità originano dall'utilizzo della pietra leccese, dal colore ambrato e dall'impiego delle decorazioni a mascherare le strutture su cui sono applicate.

Il sole, il mare, il vento. È la natura la prima cosa che colpisce arrivando in questo lembo di terra sospeso tra due mari. Il Salento ha il suo cuore nella provincia di Lecce e tocca parte di quella di Brindisi sull'Adriatico e di Taranto, sul mar Jonio. Ben presto si scoprono le città ed i paesi dell'entroterra gioielli di quello stile unico che è il barocco leccese e che recano le tracce dei Messapi e della Grecìa salentina, che conserva, nella lingua, nei canti e nelle feste l'antica cultura della Magna Grecia.

Gli amanti del surf, del kite surf e del windsurf si ritrovano immancabilmente sulle lunghe spiagge di fronte ai laghi Alimini e gli appassionati del diving non hanno che l'imbarazzo della scelta tra i centri attrezzati e negli incantevoli fondali della costa jonica e di quella tra Otranto e Santa Maria di Leuca 

LA COSTA DEL SALENTO La costa del Salento è caratterizzata da una elevata variabilità dei paesaggi. Coste rocciose con piccole calette costituiscono il lungomare di Santa Cesarea che si contrappone a celebri grotte come quelle di Castro: la Grotta Romanelli uno fra i più importanti giacimenti preistorici italiani e la Grotta Zinzulusa, 'la perla delle grotte', cosiddetta dal termine dialettale 'zinzuli', stracci, con cui i pescatori chiamavano per similitudine le sue bellissime stalattiti e stalagmiti.

 Accoglienza clienti tel 0039 055244802-  email torreguelfa@torreguelfa.it 
I VIAGGI DEL GUSTO- Via Dell'Oriuolo, 17 - Firenze- Italy
Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI